Assegnazione codificata dei materiali con tecnologia RFID

Con il nuovo sistema di accoppiamento METROCONNECT U/C motan-colortronic presenta una nuova stazione di accoppiamento manuale di alta qualità per sottovuoto, con possibilità di scelta fra la variante non codificata (METROCONNECT U) e la versione codificata (METROCONNECT C) dotata di tecnologia RFID.

31/05/2016

Con una carta vincente: la versione non codificata può essere convertita successivamente, in qualsiasi momento, nella versione codificata. Con METROCONNECT C si possono inoltre espandere anche sistemi precedenti di altre case produttrici. Oltre che per la protezione da errori di accoppiamento, le stazioni di accoppiamento codificate spesso si rendono necessarie anche laddove occorra documentare la tracciabilità, la validazione o la certificazione del materiale.

Nei sistemi di alimentazione specifici per singole macchine, ad ogni macchina di trasformazione viene assegnata una linea di alimentazione. L’allacciamento delle tubazioni alle diverse sorgenti di materiale avviene tramite stazioni di accoppiamento che consentono di effettuare il cambio del materiale in modo semplice e flessibile. Tuttavia, il riposizionamento manuale, in caso di accoppiamenti non codificati, costituisce una fonte di errore latente, con conseguenze anche costose qualora ad una macchina venga ad convogliato il materiale sbagliato.

Con il nuovo sistema di accoppiamento METROCONNECT U/C motan-colortronic ora offre un concetto flessibile di grande utilità per le attività di trasformazione. Nella versione standard non codificata, i tubi ad innesto ed i robusti supporti disposti sul banco di accoppiamento si possono corredare di scritte ben visibili. I coperchi si aprono mediante forza elastica ed anche i ganci di chiusura sono azionati a molla rendendo così più agevole la manipolazione.

Nella versione codificata METROCONNECT C il sistema di accoppiamento è dotato di tecnologia RFID. RFID è l’acronimo di Radio Frequency Identification, un processo di identificazione senza contatto. I sistemi RFID sono costituiti da un archivio dati (anche noto come transponder o “tag”) e da un apparecchio di lettura/scrittura (sensore). Questi sistemi funzionano con deboli onde elettromagnetiche irradiate dal lettore. Non appena il transponder viene a trovarsi nel campo di rilevazione del lettore, inizia una comunicazione bidirezionale.

Nel sistema codificato METROCONNECT C di motan-colortronic i raccordi dei tubi flessibili sono dotati rispettivamente di una impugnatura a libera rotazione nella quale è integrato un tag. Anche i coperchi dei supporti di accoppiamento sono dotati di un tag. I sensori di lettura e scrittura sono integrati nel corpo dei supporti.  L’impugnatura a libera rotazione dei raccordi offre il vantaggio di consentire il corretto posizionamento del transponder senza torcere il tubo flessibile del materiale. Sui supporti è presente un coperchio amovibile. Dietro è posizionato un LED che, alla messa in funzione o in caso di interventi d’assistenza, segnala il traffico dati.

Il sistema di accoppiamento è controllato, monitorato e configurato mediante il controllo METROCONNECTnet. Quest’ultimo può essere collegato tramite Ethernet al controllo dell’alimentatore METROnet e ad una visualizzazione. Con il controllo METROCONNECTnet si possono configurare fino ad 8 linee di soffiaggio (circuiti di vuoto). Ad ogni linea di soffiaggio si possono collegare fino a 96 punti di utenza e fonti di materiale, oltre ad un massimo di 125 accoppiamenti di ritegno. All’occorrenza è possibile espandere il sistema fino ad un massimo di 250 accoppiamenti di ritegno.

Il concetto di uso, in gran parte autoesplicativo, offre ampie possibilità di monitoraggio e diagnostica. Tramite una query è possibile visualizzare lo stato operativo per ogni uscita di materiale. Anche la riconfigurazione dei sensori e del transponder si effettua mediante il controllo METROCONNECTnet.
motan offre il sistema di accoppiamento METROCONNECT C, su richiesta, anche già completamente configurato. Il sistema di accoppiamento, fra l’altro, è interessante anche per le attività di trasformazione che, nell’ambito di interventi di ammodernamento, desiderano convertire banchi di accoppiamento preesistenti: indipendentemente dalla casa di fabbricazione, il sistema di accoppiamento METROCONNECT C è adattabile anche a sistemi di accoppiamento di precedente costruzione.

Rispetto ai sistemi classici, come il codice a barre o la marcatura laser, la tecnologia RFID offre notevoli vantaggi. In questo modo i dati del trasponder possono essere letti e scritti, anche senza collegamento visivo diretto alla testina di scrittura/lettura. Inoltre, questa tecnologia favorisce la sicurezza di produzione riducendo la possibilità di errori operativi derivanti da errati collegamenti  fra destinazione e sorgente.